header

I nostri progetti per una scuola inclusiva

I…per sognare una scuola che sia un moltiplicatore di riconoscimento dell’altro, come di una persona che ha un valore, un talento, una possibilità. Il signor Mendez direttore del circo della farfalla offre lo spettacolo che è occasione per ciascuno per realizzare se stessi e per investire sulle proprie potenzialità. In George, uomo rissoso, vede un uomo forte; in Poppy, nonnino che vive di elemosina, vede il talento al trapezio; in Asia prostituta derisa e umiliata, una regina dell’aria; in Will, fenomeno da baraccone perversione della natura,vede un uomo capace di affrontare una prova di coraggio unica. Anche noi insegnanti, studenti, genitori, come il signor Mendez, siamo chiamati a scommettere sulla percentuale di validità per “poter vedere la bellezza che nasce dalle ceneri”.  

 

PROGETTO INCLUSIVO A.S. 2016/17

Enea: ieri, oggi.

Il viaggio della speranza diventa inclusione

Il progetto che presentiamo è il risultato dello spettacolo delle marionette, messo in scena venerdì 26 maggio 2017 nell’auditorium del nostro Istituto, per raccontare gli episodi principali dell’Eneide di Virgilio. Si è scelto il poema virgiliano in quanto corrispondente alla programmazione della classe che ha preso parte al Progetto, la 4°BL del Liceo Scientifico, e adatto ad un lavoro laboratoriale inclusivo che ha visto i ragazzi “abili” condividere il lavoro con quelli “diversamente abili” e gli insegnanti di sostegno sviluppare un percorso didattico insieme ai docenti curriculari. Il Progetto si è articolato in 5 laboratori: -laboratorio di scenografia, durante il quale sono state dipinte 6 tele che hanno fatto da sfondo ai diversi episodi dell’Eneide, oltre alla realizzazione del barcone-palcoscenico che in maniera esplicita richiama agli Enea di oggi - i profughi -, in fuga, come l’Enea di ieri, dalla distruzione, dalla guerra, dalla miseria; -laboratorio di costruzione di 24 marionette, con i vestiti cuciti a mano, le teste e le mani realizzate con vivace creatività; -laboratorio musicale, per costruire, con materiale di riciclo, bastoni della pioggia, tamburi, chitarrine, maracas, che i ragazzi hanno suonato come sottofondo durante la rappresentazione; -laboratorio di sceneggiatura: il racconto di Virgilio è stato adattato alla drammatizzazione attraverso un linguaggio semplice e lineare; - laboratorio di pittura: è stato realizzato un murales su una parete dell’aula dei ragazzi coinvolti nel Progetto, che rimarrà a memoria di un percorso che difficilmente gli studenti dimenticheranno. Si è trattato di uno spettacolo che ha aperto una finestra sul mondo: quello della fragilità che si coniuga con la disabilità ma anche con l’essere stranieri. Infatti, abbiamo intrecciato il volto di Enea con i volti di coloro che arrivano nei porti della Grecia e della nostra Sicilia: sono i nuovi Enea. A noi la responsabilità di insegnare a guardarli non come masse indistinte ma come singoli: uomini, donne e bambini con i loro occhi e la loro storia, auspicando che ad una scuola inclusiva possa corrispondere un’Europa inclusiva, fondata sugli ideali dell’accoglienza e dell’integrazione. Con il parallelismo fra l’Enea di ieri e gli Enea di oggi, abbiamo cercato di trasformare ciò che è legato al passato in segnaletica orientativa per il presente e in speranza per il futuro e ci siamo impegnati a creare ponti fra la materia e il mondo, fra la sapienza antica e le domande contemporanee, per non seminare paura ma per educare a com-patire, patire insieme, a vivere per un grande ideale. Un percorso per imparare a decodificare il mondo, a diventare cittadini più consapevoli delle grandi sfide collettive che ci attendono e a recuperare uno sguardo più umano: a scuola come nella vita, occorre identificare ciò che è vero, bello, buono per se stessi e per gli altri. Noi c’abbiamo provato.  

Il progetto si può visualizzare al seguente link: https://www.youtube.com/edit?o=U&video_id=aZPwyr8iUo0

ScuolaNext logo
Logo PON
POR-FSE
Logo ECDL
Un uomo e una donna disegnati che si guardano
Logo Agenzia Formativa GK
Logo LSS
Erasmus Plus

Link social

Iscriviti ai nostri canali social

Informazioni, aggiornamenti, foto, video e moltro altro.

Contatti

ISIS "A. Gramsci - J. M. Keynes"

Via di Reggiana, 106
59100 - Prato (PO), Italy

Tel: 0574 630201
Fax: 0574 630716
email: info@istitutogk.it
pec: pois00200l@pec.istruzione.it

C.M: POIS00200L - C.F: 92055700485

Education - This is a contributing Drupal Theme
Design by WeebPal.